N° 3/2022
Scient..

Importanza dell'igiene orale in presenza di terapia ortodontica

CASE REPORT

Fig. 1 - Scovolino

 

INTRODUZIONE E OBIETTIVO

Il caso clinico concerne una paziente di 40 anni che si presenta alla mia attenzione in ottimo stato di salute generale ma con una salute orale compromessa.

La paziente è portatrice di ortodonzia fissa da più di due anni presso un’altro studio dentistico, dove, oltre a non essere presente la figura dell’igienista dentale, non le è mai stata fatta un’igiene orale professionale e non le sono state spiegate le manovre di igiene orale professionale in presenza di apparecchio ortodontico.

L’esame clinico e l’anamnesi, hanno evidenziato una scarsa conoscenza dell’importanza dell’igiene orale in presenza di apparecchio ortodontico, assente igiene orale professionale da perte dell’ex operatore, istruzione delle manovre e presidi per l’igiene domiciliare.

Come professionista nella salute dell’igiene orale mi prefisso l’obiettivo di trasmettere questo concetto, di far vedere alla paziente le criticità presenti nel suo cavo orale e motivarla affinché la situazione migliori e con essa la salute sia dei tessuti duri che molli.

 

MATERIALI E METODI

La paziente viene sottoposta alla documentazione del caso tramite foto intra-orali, sia senza che con l’utilizzo del rivelatore di placca (utile per fornire alla paziente la prova visiva della presenza sia di placca che tartaro, che a occhio nudo non riusciva ad identificare).

Con lo specchio e la foto dei denti, brackets e bande con il rilevatore di placca inizio la mia seduta di motivazione e istruzione.

Il rilevatore mi permette di mostrare alla paziente le zone in cui lei non riesce a detergere bene, in rosa viene evidenziata la placca di “giovane età” (residui recenti, meno di 24h), in viola scuro/blu i residui vecchi, e in “azzurrino/verde”, i residui di placca con attività acidogenica, che saranno i responsabili, se non rimossi, delle future “White Spot lesios” post ortodonzia, collocate attorno ai brackets (la parte più difficile da detergere se la paziente non conosce le manovre corrette.

Procedo con l’utilizzo dello spazzolino elettrico con testina ortodontica, per far vedere alla paziente che un presidio “elettrico” con la testina adatta puo’ facilitare la pulizia sia dei denti che delle strutture presenti nei denti.

Utilizziamo insieme lo scovolino manuale per rifinire la pulizia sia degli spazi interdentali che dei brackets (è stato scelto uno scovolino con angolatura a 90° perché la paziente mostra più manualità nell’utilizzo rispetto allo scovolino con il manico dritto).

Tutte le arcate sono state trattate in prima seduta con deplaquing (arflow) e successivamente con ultrasuoni.

è stata applicata per 5 minuti una mousse remineralizzante nella superficie dentale e un gel a base di olio ozonizzato nelle mucose per ridurre il sanguinamento (5 minuti).

La paziente acconsente ad un piano di trattamento personalizzato domiciliare dove sono stati prescritti: scovolini di varie dimensioni che fanno da ausilio all’efficacia dello spazzolamento eseguito con testina ortodontica per spazzolino elettrico, filo interdentale (per pulire il foro delle bande) e all’occorrenza la paziente utilizzerà un monociuffo per gli elementi posteriori.

Dentifricio remineralizzante e collutorio a base di olio ozonizzato (coll. per i sette giorni successivi al trattamento).

Fig. 2 - Prima visita

 

RISULTATI

FOLLOW-UP DOPO 8 GIORNI

Rivedo la paziente dopo otto giorni dalla prima seduta di igiene orale, documento i progressi ottenuti, rinforzo la motivazione con le foto che mostrano i miglioramenti ottenuti con una maggiore cura nell’igiene domiciliare abbinata ai trattamenti professionali.

La paziente ha mostrato di essere molto attenta ad eseguire scrupolosamente i protocolli di igiene orale domiciliare personalizzati per lei.

L’utilizzo delle tecnologie come la fotografia e il rilevatore di placca, mi hanno permesso di motivare la paziente e mostrare gli effetti della placca e del tartaro nei tessuti duri e molli;

- Airflow, ultrasuoni con potenza modulabile mi hanno permesso di lavorare sulla paziente senza che lei provasse dolore;

- I prodotti professionali mi hanno permesso di restituire integrità allo smalto dentale e ridurre il sanguinamento post igiene;

- I presidi di igiene domiciliare creati apposta per i pazienti con ortodonzia fissa hanno facilitato la cura della pulizia a casa.

Fig. 3 - Follow-up

CONCLUSIONI

Il management di questo caso ha supportato il valido aiuto che offre l’utilizzo delle tecnologie avanzate nella pratica clinica quotidiana dell’igienista dentale con pazienti in terapia ortodontica, nella quale possono verificarsi, se non correttamente istruiti, una grave compromissione della salute gengivale e dei tessuti duri.

Con un’adeguata conoscenza sia delle strumentazioni che dei presidi domiciliari siamo in grado di intercettare e indirizzare i pazienti verso un percorso di salute orale migliore per loro affinché, una volta terminata la terapia ortodontica, tessuti gengivali, denti e tutto il cavo orale ritorni ad uno stato stato di salute ottimale.

Ogni igienista dentale dovrebbe informarsi e formarsi affinché le tecnologie avanzate di cui disponiamo siano la quotidianità nella sua pratica lavorativa.

Autore

img
Stefania Morittu
Igienista Dentale. Vincitrice del Contest A.T.A.S.I.O. 2022.

Suggeriti

B&B Dental: gli eventi formativi di dicembre 2022
B&B Dental: gli eventi formativi di dicembre 2022
N° 6/2022
B&B
News 
L’igienista dentale secondo U.N.I.D.: tra etica, gestione e formazione.
L’igienista dentale secondo U.N.I.D.: tra etica, gestione e formazione.
N° 5/2022
Augusta Virno
News 
Un accordo Made in Italy tra Prima Additive e 88dent per la distribuzione worldwide di tecnologia additive nel settore dentale
Un accordo Made in Italy tra Prima Additive e 88dent per la distribuzione worldwide di tecnologia additive nel settore dentale
N° 5/2022
Redazione Infomedix
News 
2° Congresso Internazionale di B&B Dental s.r.l.
2° Congresso Internazionale di B&B Dental s.r.l.
N° 5/2022
B&B
News 
Univet Loupes Diventa il più Grande Produttore Europeo di Sistemi Ingrandenti
Univet Loupes Diventa il più Grande Produttore Europeo di Sistemi Ingrandenti
N° 4/2022
Fabian Salaverry
News 
Impianti Sottoperiostali Eaglegrid  nelle mono edentulie
Impianti Sottoperiostali Eaglegrid nelle mono edentulie
N° 2/2022
Marco Roy
Scient.. 
Analisi della deposizione di particelle metalliche dalle frese chirurgiche dopo procedure di chirurgia implantare guidata
Analisi della deposizione di particelle metalliche dalle frese chirurgiche dopo procedure di chirurgia implantare guidata
N° 2/2022
Giovanni Falisi, Giordano Foffo, Marco Severino, Carlo Di Paolo, Serena Bianchi, Sara Bernardi, Davide Pietropaoli, Sofia Rastelli, Roberto Gatto, Gianluca Botticelli,
Scient.. 
Gestione della salute orale  nel paziente Special Needs
Gestione della salute orale nel paziente Special Needs
N° 2/2022
Maria Ricci
News