N° 3/2019
Divulg..

Università: nuove tecnologie, innovazione didattica e ricerca per i professionisti del domani

In Medicina, l’applicazione clinica “from bench to bed” delle nuove tecnologie, dalla diagnosi alla terapia, è un settore strategico di grande attualità e dinamicità, il cui sviluppo offre insondabili opportunità oltre che in campo clinico anche in quello didattico. 

La formazione dei Laureati Magistrali in Odontoiatria e Protesi Dentaria e dei Laureati in Igiene Dentale non può oggi prescindere dalla integrazione delle tecnologie innovative, frutto delle più recenti ricerche, nel percorso didattico tradizionale. 

 

Anche l’Odontoiatria infatti, è entrata pienamente nell’era tecnologica, sia nel momento diagnostico, che in quello di pianificazione e trattamento. Il veloce mutamento delle conoscenze e delle tecnologie che ne è derivato ha fatto emergere la necessità di aggiornamento nella professione e nell’insegnamento delle discipline odontoiatriche, tuttora in veloce evoluzione. 

 

La professione odontoiatrica sta oggi vivendo la progressiva introduzione di tecnologie innovative nella pratica quotidiana, come la fotografia e radiologia digitale, la diagnostica dei tessuti duri e molli, i laser ad uso odontoiatrico, le T.C. cone beam, gli scanner 3D intraorali e facciali, la tecnologia CAD/CAM, le stampanti 3D, le unità di sinterizzazione laser e le fresatrici chairside, fino ad arrivare ai sistemi di programmazione e di chirurgia computer guidata statica e dinamica. 

 

In particolare nel Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria di Sapienza Università di Roma viene posta una attenzione specifica alla formazione degli studenti sulla normativa vigente che regola l’utilizzo dei dispositivi elettromedicali in ambito odontoiatrico.

 

L’applicazione di nuove tecnologie ha inoltre altri potenziali campi di interesse in sanità, nell’innovazione dei processi di valutazione della qualità delle cure, di controllo delle procedure e della spesa sanitaria e della qualità della vita salute-correlata. Anche le piattaforme dei social network o di internet, quando opportunamente utilizzate, potrebbero giocare un ruolo attivo in medicina, negli screening, negli studi multicentrici.

 

Il clinico può oggi controllare e standardizzare il flusso di lavoro con l’ausilio di metodiche digitali in modo molto più efficiente rispetto alla tecnica analogica. 

 

Ad esempio, la tecnica di impronta digitale offre vantaggi gestionali dei tempi clinici e di precisione sia dei manufatti ortodontici che di quelli protesici, grazie anche alla ottimizzazione delle fasi di laboratorio. 

 

Anche gli strumenti di comunicazione si digitalizzano: l’informazione medico-paziente è più rapida, individualizzata e concreta. Le applicazioni su smartphone permettono di visualizzare e controllare i trattamenti in corso e di instaurare un rapporto personalizzato con analisi del sorriso o simulazione del risultato finale del trattamento. 

 

Si prevede che nei prossimi 3 anni circa il 50% degli studi dentistici investirà nell’acquisto di ulteriori tecnologie innovative, con un forte e deciso incremento del relativo mercato. 

Doveroso ricordare però che, anche se macchine e software possono fare molto, l’esperienza del professionista e il rapporto con il paziente rimangono caratteristiche indispensabili per il successo clinico.

 

Il Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria della Sapienza, nell’ottica di formare un professionista preparato all’aggiornamento tecnologico, organizza fin dal 2013 attività didattiche dedicate alla applicazione clinica delle tecnologie innovative già a partire dal terzo anno di corso. 

 

Accanto ad attività in aula, gli studenti hanno l’opportunità di sperimentare le fasi del flusso di digitalizzazione applicate alla pratica clinica nei reparti della sezione di Odontoiatria del DAI Testa-Collo e avere esperienze di applicazione delle tecnologie nei diversi momenti clinici, dalle tecniche diagnostiche, all’applicazione clinica nelle diverse specialistiche odontoiatriche. 

 

L’offerta formativa universitaria può usufruire delle tecnologie innovative anche nello sviluppo dei corsi in e-learning e nelle attività in classe, per incrementare l’apprendimento attivo e l’ottimizzazione dei processi di apprendimento. 

 

Nella formazione post-laurea, nei Master, Scuole di Specializzazione e Dottorato di Ricerca, si crea inoltre l’occasione di ricerca, aggiornamento ed approfondimento per ogni esigenza dei giovani ricercatori e dei professionisti e con sicuro vantaggio della salute orale dei nostri pazienti.

 

Il Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria di Sapienza Università di Roma, Facoltà di Medicina e Odontoiatria, è ubicato presso il Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo Facciali - Via Caserta 6, 00161 Roma.

Autore

img
Livia Ottolenghi

Suggeriti

B&B Dental: gli eventi formativi di dicembre 2022
B&B Dental: gli eventi formativi di dicembre 2022
N° 6/2022
B&B
News 
L’igienista dentale secondo U.N.I.D.: tra etica, gestione e formazione.
L’igienista dentale secondo U.N.I.D.: tra etica, gestione e formazione.
N° 5/2022
Augusta Virno
News 
Un accordo Made in Italy tra Prima Additive e 88dent per la distribuzione worldwide di tecnologia additive nel settore dentale
Un accordo Made in Italy tra Prima Additive e 88dent per la distribuzione worldwide di tecnologia additive nel settore dentale
N° 5/2022
Redazione Infomedix
News 
2° Congresso Internazionale di B&B Dental s.r.l.
2° Congresso Internazionale di B&B Dental s.r.l.
N° 5/2022
B&B
News 
Univet Loupes Diventa il più Grande Produttore Europeo di Sistemi Ingrandenti
Univet Loupes Diventa il più Grande Produttore Europeo di Sistemi Ingrandenti
N° 4/2022
Fabian Salaverry
News 
Impianti Sottoperiostali Eaglegrid  nelle mono edentulie
Impianti Sottoperiostali Eaglegrid nelle mono edentulie
N° 2/2022
Marco Roy
Scient.. 
Analisi della deposizione di particelle metalliche dalle frese chirurgiche dopo procedure di chirurgia implantare guidata
Analisi della deposizione di particelle metalliche dalle frese chirurgiche dopo procedure di chirurgia implantare guidata
N° 2/2022
Giovanni Falisi, Giordano Foffo, Marco Severino, Carlo Di Paolo, Serena Bianchi, Sara Bernardi, Davide Pietropaoli, Sofia Rastelli, Roberto Gatto, Gianluca Botticelli,
Scient.. 
Gestione della salute orale  nel paziente Special Needs
Gestione della salute orale nel paziente Special Needs
N° 2/2022
Maria Ricci
News